Logo dell'Università degli Studi di Milano e link al suo sito web www.unimi.it
SEZIONE DI STORIA DEL DIRITTO
MEDIEVALE E MODERNO
via Festa del Perdono 7
20122 Milano - Italia
Tel: 02/50312088
Fax: 02/50312659
stordir@unimi.it [B]
Linea colorata
Linea colorata

Dott.ssa Stefania Salvi

La dott.ssa Stefania Salvi è ricercatore presso la Cattedra di STORIA DEL DIRITTO MEDIEVALE E MODERNO (corso Base)
La dott.ssa riceve nei seguenti giorni:
orari di ricevimento [F]
Eventuali variazioni di giorno o di ora del ricevimento saranno, nei limiti del possibile, comunicate tempestivamente.
tel.    02-50312096

CURRICULUM

La Dott.ssa Stefania Salvi, nata a Milano il 16 novembre 1980, si è laureata in Giurisprudenza, col massimo dei voti e lode, nell'a.a. 2002/2003 presso l'Università degli Studi di Milano, con una tesi in Storia del diritto italiano (ora Storia del diritto medievale e moderno), dal titolo "L'attività notarile di Giovanni Battista Riva notaio e causidico collegiato di Milano (1761-1818)", sotto la guida della Prof.ssa Gigliola di Renzo Villata.
Nel luglio 2003 ha intrapreso la collaborazione all'attività didattica presso La Sezione di Storia del diritto medievale e moderno dell'Università degli Studi di Milano, partecipando alle commissioni esaminatrici di Storia del diritto medievale e moderno/corso base e Storia delle codificazioni moderne, prestando assistenza agli studenti anche laureandi, partecipando alle commissioni di laurea e svolgendo esercitazioni relative al corso base di Storia del diritto medievale e moderno.
Nel novembre 2003 ha vinto il concorso di dottorato di ricerca in Storia del diritto medievale e moderno presso l'Università degli Studi di Milano, ciclo XIX.
Sempre a partire dal 2003 ha partecipato a tutti i progetti di ricerca finanziati dal Ministero dell'Università e della Ricerca scientifica e dall'Ateneo, coordinati in sede locale dai Professori Antonio Padoa-Schioppa, Gigliola di Renzo Villata e Gian Paolo Massetto.
Dal luglio 2004 collabora con l'Università degli Studi di Bergamo, insegnamento di Storia del diritto medievale e moderno, di cui è titolare la Prof.ssa Annamaria Monti, partecipando alle commissioni esaminatrici e prestando assistenza agli studenti.
Collabora, altresì, con l'Università Bocconi, insegnamento di Storia delle codificazioni, di cui è titolare la Prof.ssa Annamaria Monti, partecipando alle commissioni esaminatrici.
Nel 2005,2006 ha partecipato al XXV, XXVI corso della Scuola Intenazionale di Ius Commune presso il centro Ettore Majorana di Erice.
Il 18 dicembre 2006 ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Storia del diritto medievale e moderno, discutendo una tesi dal titolo Notai e professione notarile a Milano nell'eta delle riforme.
Nel maggio del 2007 ha partecipato al concorso pubblico, per titoli ed esami, per il conferimento di un assegno di ricerca nell'ambito del progetto di ricerca dal titolo "Le professioni giuridiche in Lombardia tra ancien régime ed età dei codici" risultandone vincitrice.
Nel giugno del 2007 ha partecipato alla procedura di valutazione comparativa a n. 1 posto di ricercatore universitario, per il settore scientifico-disciplinare IUS/19, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Milano, risultandone vincitrice.
Il 1° settembre 2007 ha preso servizio come ricercatore presso la Sezione di Storia del diritto medievale e moderno del Dipartimento di Diritto privato e Storia del diritto della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Milano.
Nell'a.a. 2007-2008 la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Bergamo le ha conferito l'insegnamento del corso semestrale di Storia del diritto medievale e moderno (I semestre).
Nell'a.a. 2008-2009 la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università Commerciale Luigi Bocconi le ha conferito l'insegnamento del corso semestrale di Storia delle codificazioni moderne (II semestre).
È membro della Società Italiana di Storia del diritto, della Société d'histoire du droit e della Società Storica Lombarda.
Nel 2009 il Senato Accademico dell’Università degli Studi di Milano ha approvato il progetto UNIMI 5perMille Tra cultura, diritto e religione: sinagoghe e cimiteri ebraici in Lombardia, da lei presentato in qualità di responsabile. Il volume esito della ricerca è in fase di avanzata elaborazione sotto la sua curatela e uscirà alla fine del 2012.
Nel settembre 2010 ha tenuto una relazione nell’ambito del Convegno internazionale "La proprietà violata. Espropri, sequestri e confische in Europa e nelle colonie, XVI-XX secc.", organizzato presso l’Accademia di architettura di Mendrisio.
Dal settembre 2011 al febbraio 2012 è stata in congedo per maternità.
Nell’a.a. 2012-2013 svolgerà per affidamento l’insegnamento del corso di Storia del diritto presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Milano (60 ore).
Nell’a.a. 2012-2013 svolgerà l’esercitazione dal titolo Tra Glossa, Commento e Umanesimo nell’ambito dell’insegnamento di Storia del diritto medievale e moderno (corso base) presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Milano (3cfu, 20 ore).
È membro della Società Italiana di Storia del diritto, della Société d’histoire du droit, della Società Storica Lombarda, della Società Storica Varesina, della Società Storica Valtellinese e di Archeion - amici dell’Archivio di Stato di Milano.

PUBBLICAZIONI

  1. Il concorso dei creditori in alcuni atti processuali milanesi tra Sette e Ottocento: le allegationes iuris, in L'Arte del difendere. Allegazioni, avvocati e storie di vita a Milano tra Sette e Ottocento, a cura e con un saggio introduttivo di Maria Gigliola di Renzo Villata, Milano, Giuffre, 2006, pp. 757-806.
  2. Recensione di ALESSANDRO DANI, Un'immagine secentesca del diritto comune. La teoria delle fonti del diritto nel pensiero di Giovanni Battista De Luca, Monduzzi Editore, Bologna 2008, (Archivio per la storia del diritto medioevale e moderno. Studi e Testi raccolti da Filippo Liotta, 13), pp. VII-250, in Rivista di Storia del Diritto Italiano, 82 (2009), pp. 500-503.
  3. Recensione di FRANCESCA DE ROSA, Civiltà degli antichi e diritti dei moderni. Saverio Mattei e l'esperienza giuridica postgenovesiana, Satura Editrice, Napoli 2007, (Società Storia Diritto, Collana diretta da Orazio Abbamonte Aurelio Cernigliaro Armando De Martino, 5), pp. 3-153, in Rivista di Storia del Diritto Italiano, 82 (2009), pp. 520-522.
  4. Il notariato nella Magnifica Communitas Varisij tra prima e seconda metà del XVIII secolo: alcuni profili di notai varesini iscritti al Collegio notarile di Milano, in Fonti per la storia del territorio varesino, 1. Tardo Medioevo ed Età Moderna (secoli XIV-XVIII), a cura di G. P. G. Scharf, Varese, Insubria University Press, 2010, pp. 169-230.
  5. La confisca nella prassi lombarda del tardo antico regime, in «Rivista di Storia del Diritto Italiano», 83 (2010), pp. 199-235.
  6. Recensione di Ernesto De Cristofaro, Codice della persecuzione. I giuristi e il razzismo nei regimi nazista e fascista, G. Giappichelli Editore, Torino 2008, pp. 9-415, in «Rivista di Storia del Diritto Italiano», 83 (2010), pp. 566-568.
  7. I libri giuridici di una biblioteca quattrocentesca: formazione e cultura legale della famiglia Largi, in «Pagine Altotiberine», anno XV, fasc. 43, gennaio-aprile 2011, pp. 109-128.
  8. Recensione di Dante Chizzini, La dote. Luci ed ombre in sei secoli. XIII-XVIII secolo, Parma, Coevit Luigi Meneghini Editore, 2010, pp. VII-253, in «Archivio Storico Lombardo», serie XIII, vol. XVI, 2011, pp. 395-400.
  9. Tra privato e pubblico. Notai e professione notarile a Milano (secolo XVIII), Milano, Giuffrè, 2012.
  10. Recensione di Dante Chizzini, La dote. Luci ed ombre in sei secoli. XIII-XVIII secolo, Parma, Coevit Luigi Meneghini Editore, 2010, pp. VII-253, in «Archivio Storico Lombardo», serie XIII, vol. XVI, 2011, pp. 395-400.
  11. Tra privato e pubblico. Notai e professione notarile a Milano (secolo XVIII), Milano, Giuffrè, 2012, ISBN: 88-14-17402-4.
  12. Due generazioni di notai nella Milano di fine ancien régime: Giuseppe e Vincenzo D’Adda, in Historia et ius, 2 (2012), eISSN: 2279-7416, paper 11.
  13. Varesini illustri. Domenico e Giulio Adamoli nella storia d’Italia tra Otto e Novecento, in Fonti per la storia del territorio varesino, 2. Età contemporanea, a cura di C. Biraghi, Varese, Insubria University Press, 2012, ISBN: 978-88-95362-46-5, pp. 133-148.
URL: http://www.historia.unimi.it/

Webmaster:Marco Silva [I]
Valid XHTML 1.0 Strict Simbolo di validazione CSS